All posts by Josie Grant

Come non farsi truffare su Amazon

A molti utenti di Amazon, in qualche momento è accaduto di mettersi le mani nei capelli, mentre il pensiero “Sono stato truffato?” attraversava la loro mente. Pensando a questo, ho realizzato un elenco delle truffe diffuse su Amazon e su come evitarle.

Le truffe esistono dalla notte dei tempi. Pensiamo al cuculo, che depone le sue uova nel nido di un altro uccello affinché si prenda cura della sua prole credendola propria. Ogni giorno una truffa o un escamotage più ingegnosi vengono inventati e sfruttati, quindi è essenziale intraprendere passi adeguati per proteggere la propria attività perché ogni vendita truffaldina rappresenta una perdita.

Phishing

Le truffe online sono ben conosciute e anche il termine phishing si sente spesso menzionare. Il phishing è quando qualcuno finge di essere un’organizzazione affidabile come Amazon e cerca di ottenere informazioni personali per rubare denaro o persino identità. Le truffe di questo tipo sono molto diffuse e il furto d’identità non è mai stato così frequente, con metodi più sofisticati di estrarre dati personali che vengono ideati continuamente. Quindi anche se sei già informato sul phishing, vale sempre la pena di aggiornarsi per evitare che la propria attività possa cadere in una truffa articolata.

La forma più comune sono i collegamenti nelle email di phishing, che contengono e attivano virus dannosi che acquisiscono password e informazioni private dai dispositivi che si usano.

La truffa della consegna non riuscita

Questa truffa è vecchia quanto l’e-commerce stesso ed è molto frequente. Un acquirente compra un articolo e afferma di non averlo ricevuto, chiedendo un rimborso o una sostituzione. Naturalmente in alcuni casi può essere vero, ma è importante prendere precauzioni per evitare che possa accadere a te, influendo negativamente sui tuoi feedback e metriche.

Quando spedisci articoli costosi a un acquirente, usa un servizio tracciato, che ti proteggerà in caso di dispute permettendo di verificare se e quando l’ordine è stato consegnato. Inoltre significa che nessun articolo può essere consegnato senza una firma al ricevimento della merce.

La truffa della sostituzione e del rimborso

La truffa è esattamente ciò che dice il suo nome: il venditore spedisce un prodotto all’acquirente, che quindi lo sostituisce con uno danneggiato e chiede il rimborso. Questa truffa interessa soprattutto il settore dei videogiochi usati.

I truffatori ordinano un gioco e, quando viene consegnato, lo sostituiscono con uno graffiato o rotto, restituendolo perché non funziona. È astuta perché è impossibile provare che il prodotto funzionava prima che della spedizione, a meno di non ricorrere a mezzi estremi filmandosi mentre lo si gioca e lo si spedisce. Anche le foto non costituiscono prove definitive perché potrebbero non essere autentiche.

Questa truffa tuttavia può essere combattuta eseguendo un test di qualità e quindi apponendo un adesivo antimanomissione. Questi adesivi sono progettati in modo che si rompano se qualcuno cerca di rimuoverli dal prodotto. Possono essere acquistati in stock online, sono economici e rappresentano un ottimo indicatore che l’articolo sia quello che hai spedito. Includi nella descrizione dell’articolo il fatto che viene effettuato un test di qualità del prodotto e che è presente un adesivo di garanzia, in modo da dissuadere ulteriormente i potenziali truffatori.

Truffe via email

Sono le più semplici, ma anche le più efficaci. Non spedire mai un articolo a un acquirente se non compare nei Miei ordini. Se un ordine non è nell’elenco dei tuoi ordini, cancella l’email e non rispondere: i truffatori inventano ordini che dicono di aver fatto e chiedono informazioni sul pagamento e sulla spedizione per spingere i venditori a fornire propri dati. Analogamente, se ricevi un’email di cui non sei sicuro e con un allegato, cancella l’email senza aprire l’allegato.

Amazon non chiede mai i tuoi dati personali e non pubblica l’indirizzo email o di spedizione di un cliente, quindi non farti ingannare da un indirizzo che sembra autentico. Una cosa importante da ricordare è che Amazon non ti chiede mai di accedere al sito per mezzo di email, quindi, anche se l’email sembra autentica, accedere all’account direttamente da Amazon assicura che le tue credenziali rimangano al sicuro.

Una convinzione erronea frequente è che, se si vede l’indirizzo email del mittente, il messaggio è autentico. Non è così, perché tutte le email inviate dagli acquirenti sono visualizzate nel tuo account della seller central, quindi ignora tutti i messaggi inviati da finte email di Amazon.

Errori di punteggiatura, ortografia e grammatica sono un’indicazione che l’email non proviene da Amazon, ma naturalmente alcuni truffatori su internet sono più raffinati di altri, quindi non basarti solo su questo. Se non sei certo, contatta l’Assistenza di Amazon che potrà verificare eventuali messaggi indirizzati al tuo account.
Stai molto attento ai link che ti vengono inviati per il pagamento, i pagamenti di Amazon sono sempre ospitati su uno di questi domini:

  • https://payments.amazon.com
  • https://authorize.payments.amazon.com
  • https://resolutioncenter.payments.amazon.com

Se non sei sicuro del link, non cliccarlo. Se clicchi su un’email fasulla o sospetta e inserisci i dati del tuo account di Amazon Pay, devi cambiare immediatamente la tua password di Amazon.com. Se hai inserito i dati del tuo conto corrente, contatta immediatamente la tua banca.

Cosa fare se si pensa di essere stati truffati

Contatta subito Amazon se sospetti di essere stato truffato. Amazon attua alcune garanzie a tutela delle perdite, che sono però ampiamente note per favorire l’acquirente, se si tratta della tua parola contro la sua. Inoltre non sei protetto per eventuali transazioni che abbiano luogo al di fuori delle piattaforme di Amazon, quindi è bene gestire tutte le transazioni e i messaggi nell’ambito del tuo account venditore.

Se sospetti di essere stato truffato non rispondere a nessun messaggio.

Evita la confusione grazie a una singola visione

Se ricevi messaggi dai clienti da vari canali, il tuo sito internet e i social network, la confusione aumenta. I truffatori sfruttano il fatto di creare confusione e, se non hai il controllo della situazione, ne approfittano. Velocità e precisione sono essenziali per gestire l’assistenza clienti ed evitare le frodi.

XSellco Fusion è il principale help desk di e-commerce per venditori multicanale. Centralizza tutte le attività di assistenza clienti da diversi canali in un solo pratico e potente pannello di controllo. Fusion collega gli ordini di vendita e tutti i relativi messaggi dei clienti tra loro, categorizzando istantaneamente le richieste in modo che tu possa occuparti prima di quelle più importanti.

Vendere più intelligente con un migliore supporto clienti. Richiedi oggi una dimostrazione del software o puoi iniziare una versione di prova gratuita di 14 giorni.

Servizio Clienti

I 4 Punti Cardinali del tuo Servizio Clienti

Il Servizio Clienti é parte integrante della vendita online. Esistono vari modi di organizzare questa funzione, e quello di definire una strategia chiara per la gestione delle varie richieste di assistenza , non solo fa risparmiare tempo nel prendere decisioni ma permette un controllo maggiore in termini di livello di servizio a 360 gradi.

Continua a leggere…

XSellco vi aspetta a Milano @MeetMagento IT 2016

Magento, una delle piattaforme eCommerce più conosciute in Italia, a Milano il 3 e 4 Marzo con MeetMagento IT, un Evento dedicato al mondo del commercio elettronico a 360 gradi ed al quale XSellco non poteva mancare.

Saremo presenti all’Evento durante i due giorni con lo Stand della Compagnia, dove i nostri rappresentati saranno lieti di ricevervi e rispondere ad ogni vostra domanda. Veniteci a trovare! Continue reading

Ricevi Più Recensioni Positive su Amazon ed eBay con XSellco High5

Perché un cliente dovrebbe prendersi la briga ed il tempo di andare e lasciare una valutazione positiva sulla sua esperienza di compra online con Voi?

É statisticamente dimostrato che sono in maggioranza gli acquirenti che hanno avuto un’esperienza negativa a lasciare un feedback per condividerne tutti i dettagli (tipico: problemi per l’invio o con il pagamento, resi, etc..).Ovvero:
I Feedback Negativi vengono lasciati (quasi)sempre, anche se non richiesti.
I Feedback Positivi non vengono rilasciati (quasi mai) se non sollecitati.
Come possiamo invogliare un cliente che si é trovato bene con noi a lasciarci una recensione positiva? Continue reading

FoodScovery: Il Marketplace nostrano del food Made in Italy

Obiettivo: Portare il cibo “fatto in italia”(quello vero, basta imitazioni ), sulle tavole di tutto il mondo!

Saper cogliere le opportunità del canale di vendita online significa aggiungere benefici concreti alla propria strategia di vendita che a volte possono andare oltre il mero ritorno economico, come il caso della ormai famosissima FoodScovery, non solo marketplace di successo, ma una community che condivide la passione per l’ottimo cibo made in italy. Continue reading

Amazon Vs Google: Guerra all’ultima ricerca!

Anche se Google é diventato oltremodo popolare nell’ultima decade, tanto da fare aggiungere al dizionario della lingua moderna, il termine “google-it”, recenti sondaggi hanno mostrato che le tendenze e preferenze degli utenti online sono cambiate ed il motore di ricerca più famoso al mondo é stato sorpassato dal colosso Amazon, in quanto a numero di utenti che ricercano prodotti da comprare su internet.

Continue reading

XSellco Fusion

XSellco Fusion per gestire al meglio Cancellazioni, Resi e Controversie su eBay

XSellco Fusion ora disponibile con tante nuove funzioni che aiuteranno i venditori  eBay con quanto relativo a procedure per i resi, cancellazioni e  controversie.

Reagire prontamente a queste situazioni, non solo evita ripercussioni sulla reputazione ed i feedback negativi dei clienti, ma permette anche di evitare problemi pratici per il venditore come sospensione dei pagamenti e  chiusura dell’account. Continue reading